JavaScript is required to use Bungie.net

Gli artisti del cielo di Destiny

Durante la Beta di Destiny avete passato il vostro tempo lottando per riportare alla Luce la gloria della nostra Età dell'Oro. Fin qua tutto bene. Dopotutto, è un mondo degno di eroi. C'erano però alcuni tra di voi che preferivano rilassanti passeggiate al tramonto. E non ci avete colti impreparati.


C'è un'intera squadra di Bungie dedicata alla creazione di opere artistiche che vi faranno alzare il naso verso il cielo, nei momenti in cui non sarete impegnati con gli occhi nel mirino. Prima ancora di aver potuto mostrare il suo lavoro, Isaiah Sherman ci aveva raccontato di come venivano costruiti gli elementi che vivono oltre il tuo schermo. Ora che il lavoro è (in parte) stato mostrato al pubblico con la Beta, ci ritroviamo a discutere con Mark Goldsworthy per scoprire come è stata creata la bellissima e dinamica volta del cielo sopra i nostri perduti mondi.

Ciao, Mark. Raccontaci del tuo team, e di cosa fate per Bungie.

Mark: Pensiamo al cielo come fosse un altro personaggio del gioco. Siamo consapevoli dell'impatto che può avere e gli dedichiamo tutto l'affetto necessario. Il termine "skybox" (scatola del cielo), con cui si designano le volte celesti dei videogiochi, è forse improprio. Alla Bungie preferiamo chiamarlo "Sky art", perché esso include non solo il cielo, ma anche le montagne, epici panorami che spaziano l'orizzonte, caverne sotterranee, pianeti nello spazio, e molto altro ancora. 

Visto che questo è il mondo più grande che avete mai costruito per i nostri avventurosi giocatori, com'è cambiato il processo creativo rispetto ai precedenti giochi targati Bungie?

Mark: Avevamo creato dei bellissimi cieli in Reach, ma in Destiny volevamo incorporare un'illuminazione e atmosfera dinamica nel gioco. L'obiettivo era di poter compiere passaggi, dal giorno alla notte, con nuvole, albe e tramonti. Volevamo creare un forte impatto visivo e creare atmosfere uniche per ogni pianeta. In aggiunta, abbiamo creato spazi ed elementi planetari unici per espandere ancor di più il nostro universo. Il cielo, sopra ogni cosa, doveva essere epico.

Le epiche volte celesti devono prima o poi unirsi all'orizzonte. Come si lavora con altri artisti Bungie per congiungere il cielo e la terra?

Mark: Lavoriamo spesso in contatto col "world environment art" team (la squadra dell'arte dell'ambiente di gioco), sviluppando e trasformando i cieli e i panorami che costeggiano le aree giocabili. Man mano che il mondo prende forma, seguono anche i cieli. Possiamo scambiarci le idee e reagire di fronte a nuovi elementi che entrano nelle varie build del gioco. Preferiamo creare il paesaggio e le nuvole a mano, piuttosto che usare grandi fotografie statiche.

Secondo te, quanto e come influisce il tuo lavoro sull'esperienza di gioco generale del giocatore?

Mark:  Il cielo e l'atmosfera aiutano molto nel trasmettere stati d'animo. Il cielo deve per forza essere dinamico. È composto da tanti singoli elementi che si muovono e cambiano in base agli spostamenti di orizzonte in orizzonte degli astri celesti. Creano immersione e ci offrono una tela più grande per comunicare tutte le sfumature del nostro mondo.

Qual è il tuo luogo preferito per ammirare il cielo di Destiny?

Mark: Mi piacciono molto i colori spettacolari che si possono intravedere in un cielo sgombro di primo mattino. La sequenza che va dal primo albore all'alba marziana è stata una delle più divertenti da creare.

Gira voce che cercate qualcuno da assumere per unirsi a voi e creare le vedute aeree che noi giocatori potremo goderci quando non stiamo lottando per la nostra vita. Come descriveresti il tuo candidato ideale?
Mark: Dovrebbe avere l'occhio attento alla luce e alla composizione. Un amore per i cieli e i panorami epici. E una mente aperta, per tutte le fantastiche sfide che Bungie ti proporrà.

Le sfide che Mark affronta con la sua squadra dovrebbero essere evidenti, nel caso in cui aveste giocato alla Beta di Destiny. Inoltre, avrete molto altro da scoprire il 9 settembre, o quando deciderete di immergervi nei mondi che abbiamo creato per voi in Destiny. Ci sono ancora degli orizzonti da scoprire.

Vi sentite pronti alla sfida degli artisti del cielo di Bungie? Se alzate lo sguardo verso il cielo e vi ritrovate a voler riprodurre la maestosità delle nuvole, fateci vedere quello che create. Con la stoffa giusta, un giorno potreste puntare il dito verso l'alto in un gioco Bungie e dire: "quello l'ho creato io".
Non ti è permesso visualizzare questo contenuto.
preload icon
preload icon
preload icon